News e Approfondimenti

Fabbricato abusivo in comunione ordinaria o ereditaria: condizioni e limiti della divisione giudiziale

Due recenti sentenze di Tribunali diversi risultano contraddittorie circa la possibilità o meno di adire il Giudice per dividere un immobile abusivo

24/05/2021

Una tettoia con pilastri e travi in legno, e manto di copertura in tegole, benché priva di pareti laterali, deve rispettare le distanze legali

Il T.A.R. Calabria ha ribadito che anche una tettoia aperta rientra nella nozione di “costruzione” ai fini delle distanze

05/05/2021

È costituzionalmente legittima la legge della Regione Veneto n. 51/2019 sul recupero dei sottotetti ad uso abitativo

È tuttavia incostituzionale la norma relativa al titolo abilitativo: serve la SCIA ordinaria o quella alterativa al P.d.C. secondo le regole generali del Testo Unico Edilizia.

12/04/2021

Per derogare alle distanze legali non basta un’autorizzazione unilaterale del vicino, ma serve un vero e proprio contratto costitutivo di servitù

La Cassazione ha chiarito che, in materia di diritti reali, non è idoneo un atto che abbia semplice natura ricognitiva della ipotizzata deroga alle distanze

08/03/2021

Il rilascio o la validità/efficacia di un titolo edilizio non possono subordinarsi al versamento degli oneri

È illegittimo il provvedimento con il quale un Comune condizioni il rilascio o la perdurante validità e/o efficacia di un titolo edilizio al versamento del contributo di costruzione, avendo altri strumenti per procedere alla riscossione coattiva

25/02/2021

La normativa derogatoria per il superamento delle barriere architettoniche non si applica solo in presenza di disabili

Anche le persone anziane con ridotta mobilità ne possono usufruire in ragione di un imprescindibile principio di solidarietà

25/01/2021

Obbligo della P.A. di definire i procedimenti sanzionatori su istanza del vicino

Lo ha sostenuto il Consiglio di Stato nella recente decisione n. 3120/2020

22/06/2020

La c.d. vicinitas come requisito di legittimazione del terzo a ricorrere in materia urbanistico-edilizia anche a tutela di interessi commerciali

Secondo il T.A.R. Lombardia, il fatto di operare nell’ambito del medesimo bacino di utenza commerciale non legittima ex se un operatore ad impugnare il titolo edilizio rilasciato dal Comune in favore di un concorrente

10/04/2019

L’ordine di demolizione di un immobile abusivo non richiede motivazione sul pubblico interesse neppure dopo anni dalla commissione dell’abuso

Confermando l’orientamento interpretativo più rigido, la sentenza del Consiglio di Stato. sez. VI, n. 6839 del 3 dicembre 2018 ha negato rilievo al decorso del tempo quale fonte di un possibile affidamento in capo al privato

11/02/2019

Il cambio d’uso da appartamento residenziale ad ufficio (studio medico) necessita del permesso di costruire

Lo ha deciso il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 6562/18, ricostruendo la normativa in materia e innovando rispetto all'interpretazione giurisprudenziale più risalente

07/02/2019